Lago d’Ampola, gita tra libellule e fiori nella valle di Ledro

lago con ninfee

Una gita alla scoperta del magico mondo del lago, tra libellule, girini e ranocchie. Tra sentieri versi, prati fioriti e pontil idi legno che galleggiano sull’acqua una gita al lago d’Ampola conquisterà i vostri bambini e vi regalerà una rigenerante giornata di relax nella natura.

Il lago d’Ampola è un piccolo specchio d’acqua di origine glaciale incastonato nell‘alta Valle di Ledro, situato poco dopo il paese di Tiarno di Sopra. La Riserva Naturale Provinciale presenta un percorso naturalistico alla scoperta delle specie animali e floreali adatto a tutta la famiglia.

Ci troviamo nella zona sud-occidentale del Trentino, nella Val d’Ampola, in un’area naturale dove la biodiversità è rimasta intatta ed è per questo che fa parte delle aree protette presenti nei territori dell’Unione Europa volta a tutelare habitat e specie animali e vegetali.

Lago d’Ampola: la visita

Dal parcheggio del biotopo si percorre una passerella di legno circondata da una distesa erbosa e canneti, dalla quale si possono già ammirare la flora e la fauna presenti nella riserva.  Noi abbiamo avuto la fortuna di vedere un’anatra nuotare con i suoi piccolini.

passerella in legno circondata da prato

Ma via via lungo il percorso di visita, accompagnato da cartelli esplicativi, lo scenario cambia e ci si rende conto di quanto è bella la natura incontaminata.

Prima di arrivare sulle rive del lago vi consigliamo di cercare sui fiori le bellissime libellule dai colori sgargianti, Mia le ha soprannominate le “libellule Puffo”.

Dopo una breve passeggiata raggiungiamo il lago, dove in più punti, sono stati installati dei pontili che permettono di addentrarsi nell’acqua. Attenzione a percorrerli con i bambini piccoli perché sono protetti solo da un lato. Ma da qui si possono vedere da vicino rane di montagna, rospi e girini oltre che le meravigliose ninfee colorate che coprono quasi interamente il lago.

Il centro visitatori del Lago d’Ampola

Proseguendo il sentiero, ci si addentra nel bosco e si raggiunge in breve tempo il centro visitatori. Il centro visitatori, merita una visita soprattutto con i bambini, illustra la vita nelle acque del lago attraverso materiale interattivo.

Il centro è dedicato alla scoperta delle zone umide in particolare al microcosmo che vive e ruota attorno a quella superficie posta tra aria e acqua. Nel periodo estivo organizzano anche visite guidate e interessanti laboratori per i bambini.

Passeggiata al lago d’Ampola

Dal centro visitatori si può proseguire il sentiero nel bosco e costeggiare il lago dall’alto, non è possibile effettuare il giro completo perché l’altra riva da sulla strada statale. Ma l’intero percorso, dal parcheggio alla punta del lago, si può fare comodamente anche con il passeggino.

sentiero sterrato nel bosco

Come arrivare al Lago d’Ampola

Da Riva del Garda seguire le indicazioni per Ledro. Superato il lago di Ledro, proseguire in direzione Storo, lungo la strada statale SS 240, fino a raggiungere la località di Tiarno di Sopra. Superato il paese la destinazione si trova sulla sinistra.

Cosa vedere in Valle di Ledro

La Valle di Ledro offre molti spunti per una vacanza in famiglia, ci si può rilassare sulle rive del lago di Ledro e soggiornare in uno dei campeggi a pochi passi dalla spiaggia. In alternativa a pochi chilometri dal lago, in una zona tranquilla di Bezzecca, c’è un area sosta camper.

Interessante il Museo delle Palafitte per fare un tuffo nella preistoria nel quale nei mesi estivi vengono proposti divertenti laboratori per bambini.

Per gli amanti dell’arte e della natura consigliamo Ledro Land Art con le sue opere che si mimetizzano nel bosco.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

X