Tutti gli spettacoli di teatro per bambini in Trentino Alto Adige 2022-2023

Ami  andare a teatro con i tuoi bambini? Ecco in un unico file tutti spettacoli di teatro per bambini in Trentino Alto Adige da novembre 2022 a marzo 2023.

Festival dei piccoli – Elementare Teatro

“Festival dei piccoli”, la rassegna di teatro che si svolgerà tra ottobre e dicembre 2022 a Rovereto, curata dalla compagnia teatrale roveretana Elementare Teatro, diretta dalla regista e drammaturga Carolina De La Calle Casanova e dall’attore Federico Vivaldi.

 

Domenica 20 novembre, alle 17 – Nella vecchia fattoria| Teatro delle Quisquilie

Zio Tobia provvede a sistemare la stalla e a nutrire i suoi animali: le galline, la capra, l’asino, il gatto, il maiale,…
La sua fattoria è vecchia, ma non si può dire altrettanto di lui, perché zio Tobia non è un vecchietto con la pipa in bocca che cammina a passi lenti, ma un ragazzo alto, riccio e sorridente. Manda avanti da solo la fattoria, coltiva i campi, vende il latte e le uova. Parla con le sue bestie come se capisse quello che dicono e, soprattutto, canta con gioia, anche se le spese da sostenere sono molte, troppe, e Tobia rischia di non farcela e di trovarsi costretto a vendere tutto.
Ogni giornata è straordinaria e riserva delle sorprese. Questa volta la sorpresa ha un nome: Maria…

  • Dove: Sala Filarmonica, Corso Rosmini 86, Rovereto (Tn) |
  • Ingresso 3€


Domenica 27 novembre, alle 17  – C’era una svolta

Tre personaggi abitano la scena e tentano di comunicare: essere, esistere, accettarsi ed essere accettati o essere visti per vedersi?! Vibrano, dialogano, si incontrano: ognuno con un proprio colore, armonico e in sintonia, ognuno con le proprie diversità, che sono il vero punto di forza. Danza, teatro, luci, colori, bolle di sapone: in scena si confrontano diversi linguaggi che mescolano parola, gesto e scrittura. Uno spettacolo che vuole raccontare ai bambini e alle bambine che possono essere loro stessi e decidere cosa vogliono davvero diventare, ascoltando i propri sogni e le proprie inclinazioni, ignorando gli schemi e anzi… provando a romperli! Ecco la vera sVolta!

  • Dove: Teatro Zandonai, Corso Bettini, Rovereto (Trento)
  • Ingresso 5€
  • Novità + 8
  • Replica sovratitola per non udenti
  • Prenotazione online attiva dal 21 al 24 novembre 2022

Domenica 4 dicembre, alle 17 – Famiglia Don Chisciotte

Don Chisciotte e Sancho Panza sono in viaggio da tanto. Un tempo infinito che ha fatto dimenticare loro il giorno della partenza. La loro quotidianità fatta di poco cibo, dormite sotto le stelle e lotte contro le visioni e i nemici del mondo, verrà interrotta dall’arrivo di un nuovo compagno di viaggio: una bambina dentro un cesto.
La nuova famiglia di Don Chisciotte dovrà combattere contro il nemico più temibile per salvare Dulcinea e forse, ritrovare nuovamente la pace. Uno spettacolo fisico, per la prima regia di Federico Vivaldi, nel tentativo evocativo e poetico di raccontare una delle storie più famose nel mondo ai più piccoli: il Don Chisciotte di Miguel di Cervantes.

  • Dove: Sala Filarmonica, Corso Rosmini 86, Rovereto (Trento)
  • Ingresso 3€


Domenica 11 dicembre, alle 17 Le Nid (Il Nido)

All’inizio c’è una casa bianca, posto stabile e sicuro, radice e luogo di sicurezze.
Chi la abita conosce la tranquillità del rituale che si ripete, del “nulla di storto può accadere”.
Ma un giorno nella casa arriva chi non si aspetta, arriva un “altro”, fuori dagli schemi, che destabilizza, che toglie certezze, ma che è anche novità e magia. Perché il nuovo arrivato porta con sé un dono: uno strano uovo. Da custodire, da curare, da proteggere, da aspettare. Insieme.
Il tempo passa, scandito dalle stagioni. L’incontro tra due mondi e modi diversi diventa piano piano occasione di scoperta e di scambio. E nello scambio si può insegnare e anche imparare.
Crescere, rinnovarsi e stupirsi, della vita nuova e magica che arriva.
  • Dove:Sala Filarmonica, Corso Rosmini 86, Rovereto (Trento)
  • Ingresso 3€
  • Novità età: 1+

Domenica 18 dicembre, alle 17 Clownerentola

A Natale vi presentiamo uno spettacolo diverso, dove il centro non è il Natale, bensì l’umanità. Elementare ha voluto chiudere con una compagnia trentina che apprezza e ama. Non perdete la forza di queste ragazze!
Sulla scena una clown stanca e annoiata del suo umile lavoro di guattera all’interno di una bottega trova ristoro nella lettura.
Il titolo del libro che tiene tra le mani è Cenerentola. Dalla lettura delle prime pagine incomincia a crescere in lei una sorta di follia, che le farà interpretare i vari personaggi della fiaba iniziando a scorgerli negli oggetti presenti nella bottega. Clownerentola sono cinquanta minuti di puro teatro fisico in cui la parola si cancella per lasciare ampio respiro comunicativo ai soli gesti e al corpo. 

Costi e prenotazioni:
Biglietto Sala Filarmonica 3€
Biglietto Teatro Zandonai 5€
Ingresso gratuito under 3 anni e Tavola Rotonda

  • Dove: Sala Filarmonica, Corso Rosmini 86, Rovereto (Trento) 
  • Ingresso 3€

 

  • Info: Elementare Teatro, via dei Forni 6, Rovereto (Trento)_ Tel. segreteria 0464663799 (apertura dalle 10 alle 12, dal lunedì al venerdì)
    Cell. 348 5793493 – Email: info@elementareteatro.it

La famiglia va a teatro, Rassegna teatro San Marco

La rassegna del Teatro San Marco “La famiglia va a teatro” a novembre e dicembre, la domenica pomeriggio alle 15.30 e alle 17.30.

 

Domenica 20 novembre alle 15.30 e alle 17.30  “Il Lupo” –  Elementare teatro

Consigliato  dai 4 anni.

Un racconto che offre al temibile animale la possibilità di riscattare il proprio ruolo, diventando in questa storia guardiano, protettore e angelo custode.

La nostra storia è ambientata in una lontana e gelida terra dove abita Loni, un giovane ragazzo curioso. E’ da tanto tempo che aspetta di andare a trovare il suo compagno di giochi preferito e anche se fuori piove e nevica non lo fermerà nessuno. La mamma gli raccomanda di non allontanarsi dal sentiero battuto e di non inoltrarsi all’interno del bosco ma Loni corre: ha appena avvistato uno strano animale azzurro e ben presto si perde nel bosco, lontano da casa.  Una storia calda, fatta di luci e di ombre, giocate attraverso il bianco e nero dei dipinti utilizzati nella impattante scenografia. Durante il racconto della storia, ecco illuminarsi le lenzuola del letto e come per magia nascono i disegni. Il lupo, figura minacciosa non solo per i bambini, ha la possibilità di riscattare il proprio ruolo, da sempre considerato un pericolo. In questa storia diventa guardiano, protettore, angelo custode di Loni salvandogli la vita attraverso un viaggio di formazione nella foresta.  Il lupo, figura minacciosa non solo per i bambini, ha la possibilità di riscattare il proprio ruolo, da sempre considerato un pericolo. In questa storia diventa guardiano, protettore, angelo custode di Loni salvandogli la vita attraverso un viaggio di formazione nella foresta.

 

Domenica 27 novembre alle 15.30 e alle 17.30 “Se Pinocchio fosse Cappuccetto Rosso” –  Compagnia Nata Teatro

Consigliato dai 4 anni

Uno spettacolo che ci fa entrare nelle fiabe più note, solo che in questo caso le storie si incrociano e si mescolano e così è Pinocchio ad attraversare il bosco per fare visita alla nonna. É un omaggio a due classici della narrativa per l’infanzia e al grande Gianni Rodari. Nella casa delle fiabe, dove le storie si incrociano e si mescolano, Pinocchio e Cappuccetto Rosso decidono di fare un gioco nuovo: il burattino più famoso del mondo si travestirà come lei ed entrerà nella favola della sua amica, diventandone il protagonista. Per una volta sarà Pinocchio a fare visita alla Nonna, affrontando le insidie del bosco e del Lupo Cattivo, ma ssshhh! Che nessuno sveli il suo segreto! Poiché il divertimento starà proprio nell’ingannare quello sbruffone del Lupo e dargli una bella lezione. La belva troverà pane per i suoi denti, letteralmente parlando, perché nemmeno lui, per quanto feroce, può avere zanne tanto forti da masticare un burattino di legno.Un susseguirsi di gag e di momenti sognanti, condurranno lo spettatore verso l’epilogo di un racconto semplice e delicato, pensato per un pubblico di tutte le età, narrato come un sogno e divertente come un gioco. Con “Se Pinocchio fosse Cappuccetto Rosso”, la compagnia NATA intende rendere omaggio non solo a due classici della narrativa per l’infanzia, ma anche al grande Gianni Rodari, per condividere con i bambini il gusto di una ricetta unica e inconfondibile: quella dell’insalata di fiabe.

 

Domenica 4 dicembre  alle 15.30 e alle 17.30  “Nella vecchia fattoria” – Il Teatro delle quisquilie

Consigliato dai 3 anni

Un musical in miniatura, dove i pupazzi e gli attori formano una grande, chiassosa e allegra famiglia, unita e animata da mattina a sera dalla musica e dai suoni, dal canto del gallo a quello delle cicale. Le canzoni sono cantate rigorosamente dal vivo (e in parte suonate dal vivo con chitarra, violoncello e kazoo), gli animali sono dei colorati pupazzi, animati dagli attori. Il buongiorno si vede dal mattino e il mattino inizia con il sole e con il canto… della gallina, perché il gallo, che la sera prima è stato alzato fino a tardi, non si è ancora svegliato.  Zio Tobia provvede a sistemare la stalla e a nutrire i suoi animali: le galline, la capra, l’asino, il gatto, il maiale,…La sua fattoria è vecchia, ma non si può dire altrettanto di lui, perché zio Tobia non è un vecchietto con la pipa in bocca che cammina a passi lenti, ma un ragazzo alto, riccio e sorridente. Manda avanti da solo la fattoria, coltiva i campi, vende il latte e le uova. Parla con le sue bestie come se capisse quello che dicono e, soprattutto, canta con gioia, anche se le spese da sostenere sono molte, troppe, e Tobia rischia di non farcela e di trovarsi costretto a vendere tutto. Ogni giornata è straordinaria e riserva delle sorprese. Questa volta la sorpresa ha un nome: Maria. L’ingresso di Maria nella vita di Tobia è improvviso, inaspettato e, a dir poco, irruento: con la sua bicicletta entra dritta nel fienile senza riuscire a frenare, e si ferma in un mucchio di fieno. È una pasticciona, una curiosona, una cittadina che non sa nulla della campagna e che, a Tobia, risulta subito antipatica. Maria decide di provare la vita di campagna: si mette a mungere la mucca, tenta di riordinare il cortile, cerca di cucinare dei biscotti, tutto con pessimi risultati! Tobia scopre però che ha una voce meravigliosa, suona il violoncello e… riesce a far cantare a tempo con gorgheggi intonati le due galline della fattoria. Ecco dunque farsi largo nella mente di Tobia una grande idea: portare Maria e le galline alla festa del paese e presentarle alla “Fiera delle stravaganze”! Chi proporrà alla “Fiera delle stravaganze” l’idea più speciale, la più originale, la meno banale, la meno normale, vincerà un premio, un premio importante in denaro. Se Maria e le galline dovessero vincere il premio, la fattoria sarà salva e Tobia e i suoi animali potranno continuare tranquilli la vita in campagna. Tra canzoni e litigi, tra muggiti e grugniti, al termine della giornata, con la complicità della luna e delle stelle, arriva il lieto fine e scocca finalmente l’amore tra Maria e Tobia.

 

Informazioni

I biglietti per tutti gli spettacoli sono già in vendita cliccando QUI Costi: intero adulti: 6,00 euro, ridotto bambini: 4,00 euro. Il biglietto ridotto è per bambine e bambini fino a 12 anni. Bimbi e bimbe di pochi mesi pagano anche se un genitore li tiene in braccio. Gratuito terzo figlio: se siete una famiglia con più di 2 figli e venite a teatro in 5 (o 6, 7,8…) vi regaliamo un biglietto. Per i gruppi è previsto 1 biglietto omaggio ogni 10 (10+1)

  • Dove: Teatro San Marco, Via San Bernardino, 6  Trento
  • Info: tel. e fax 0461 233522 – e-mail: info@teatrosanmarco.it  – www.teatrosanmarco.it

“Anch’io a teatro con mamma e papà” del Centro Santa Chiara

20 novembre, alle 16 COLORS Teatro Sociale Trento

Colors è una creazione di danza, immagini, digital design, dedicata ai bambini ed al loro modo di giocare con i colori.
Ogni colore ha un suo posto nel mondo, un suono, un movimento, un’energia. I colori abitano dentro di noi e danno forma agli stati d’animo, gioia, allegria, rabbia o malinconia. In questo spazio immateriale tre piccole sorelle, blu, rossa, gialla, creano relazioni ispirate da oggetti che si animano interagendo con il corpo. Nei loro giochi entrano in un sogno e qui iniziano un viaggio emotivo attraversando ambienti dove il colore invade la scena trasformando i pensieri in immagini.

27 novembre alle 16 IL TENACE SOLDATINO DI PIOMBO | Teatro Sociale Trento

Una stanza, molti giocattoli, una finestra che si affaccia su un esterno immaginario, la pioggia, le luci soffuse di un interno intimo e caldo, per raccontare la storia del soldatino di piombo e della sua ballerina. La celebre fiaba di Andersen viene reinterpretata in un gioco in cui gli oggetti prenderanno vita parlando, combattendo, danzando, protagonisti di un film teatrale proiettato su un grande schermo in diretta…

 

28 dicembre alle 16.00  BENTORNATO BABBO NATALE | Teatro Auditorium Trento

Dopo il grande successo di “Buon Natale, Babbo Natale!”, torna a Trento il musical natalizio Ben Tornato Babbo Natale.
Ci saranno Babbo Natale e la Befana, ma anche gli aiutanti folletti, Ortica e Castagna, e pure Chiara e Federico, i due bambini che avevano aiutato il vecchio dalla barba bianca a uscire dal camino…e naturalmente anche Mago Bisesto che, diventato buono, è ora stretto collaboratore della Befana.
Ma, ahinoi, anche questa volta c’è un problema: Babbo Natale non vuole saperne di partire per la consueta distribuzione dei doni…

08 gennaio alle 16 IL PICCOLO RE DEI FIORI | Teatro Sociale Trento

Il piccolo Re dei Fiori non è altro che una fiaba. Della fiaba c’è il classico “C’era una volta” e anche l’immancabile “Re”, che però qui è piccolo e curioso, vive in solitudine, ama il suo giardino e ha le tasche piene di bulbi di tulipano. Della fiaba c’è anche il tema “dell’attesa”, la lunga attesa del Re prima dello sbocciare dei fiori e anche quello della “mancanza”. Mancanza di cosa? Il Re non lo sa, ma sa che i suoi tulipani, pur bellissimi, non riescono a renderlo felice. E allora ecco il “viaggio” alla ricerca di ciò che può colmare la sua mancanza. Un viaggio che è come un sogno, su rotte nuove e sconosciute al Re, che dura solo un giorno e una notte ma che sembra racchiudere il tempo di una vita.

22 gennaio alle 16  e alle 17.30 HAMELIN | Teatro SanbàPolis Trento

La storia del pifferaio di Hamelin continua a vivere avvolta in un grande mistero. Ma cosa è successo davvero a quei bambini? Dove finisce la realtà e dove inizia la finzione? Lo spettacolo di Tonio De Nitto proverà a raccontare e ripercorrere l’origine di questo mistero giocando su diversi piani: quello temporale diviso tra l’oggi e quello della storia e, infine, il piano della percezione perché adulti e bambini potranno seguirlo attraverso un punto di vista diverso.

22 gennaio  alle 16   MALEFICI – Auditorium Fausto Melotti Rovereto

Quelle magiche storie tra principi e principesse, streghe e maghi, cavalieri e draghi che hanno costellato la vita di ognuno di noi per i primi anni della nostra vita. Le fiabe sono il legame che unisce le generazioni, permettono ai bambini di stupirsi ma al tempo stesso di far rivivere agli adulti le sensazioni e le emozioni di un passato che non smette mai di commuoverci. Ma é giunta l’ora di provare a ribaltare il punto di vista, togliere di mezzo la perfezione principesca e rivolgersi invece a quei personaggi che per anni sono stati bistrattati e odiati, rinchiusi nel fondo delle proprie storie, lasciati solamente come un mezzo per il protagonista per arrivare alla ribalta: I CATTIVI.

29 gennaio alle 16  L’OMINO DEL PANE E L’OMINO DELLA MELA – Auditorium Fausto Melotti Rovereto

Due buffi personaggi, mezzi cuochi e mezzi clown, creatori di storie fantasiose e di ricette, hanno deciso di preparare un lauto pranzetto a tutti i bambini e di spiegare loro i segreti dei cibi più buoni e della loro realizzazione. Ma uno dei due, molto sbadato, ha comprato solo una pagnotta e una mela. Come faranno i nostri cuochi a preparare un pasto per tutti?
Così, tra una ricetta un po’ speciale e divertentissimi numeri di clownerie, i due iniziano un viaggio fantasioso all’interno dei cibi, fino ad entrare nel pane dove incontrano un buffo omino che abita nella pagnotta e che non vuole saperne di farsi affettare.

 

05 febbraio alle 16 –  STORIA DI PINOCCHIO -Auditorium Fausto Melotti Rovereto

C’è una donna accanto ad un letto. Suo figlio, come tutte le sere, prima di addormentarsi vuole farsi raccontare le avventure di Pinocchio. Ma la mamma non vuole perché sa che poi il cuore batte forte e tra balena, orecchie da somari e mangiafuoco si fanno brutti sogni. Ma il cuore della mamma batte come quello di Pinocchio e senza volerlo una sera si ritrova risucchiata nelle fantastiche avventure del burattino…

12 febbario alle 16 IL GRUFFALÒ – Teatro Sociale Trento

Un giorno un topino, allegro e gioioso, andò a passeggiare nel bosco frondoso … è questo l’incipit del bestseller scritto da Julia Donaldson e illustrato da Axel Scheffler che, per la prima volta in Italia, diventa un musical: Il Gruffalò.
Cosa fanno quattro giovani amici in un bosco? Vanno a ripulirlo, direte voi, visto che si vedono all’inizio dello spettacolo proprio mentre lo stanno facendo. Ma a noi viene il dubbio che ci vadano per passare qualche giorno e, soprattutto, qualche notte, accampati in una tenda, ad aspettare il momento più bello della giornata, cioè quando, attorno a un fuoco, si racconteranno storie di paura. E cosa c’è di meglio di un bosco di notte per una bella storia di paura?

 

12 febbraio  alle 16 SONATA PER TUBI – Auditorium Fausto Melotti Rovereto

Cantato e suonato dal vivo, Sonata per tubi è uno spettacolo di circo contemporaneo che ricerca le possibilità musicali di oggetti ed attrezzi di circo, trasformandoli in strumenti musicali attraverso l’ingegno e l’uso della tecnologia. “Ogni cosa che tocchiamo o facciamo emette suono: sia gli attrezzi di circo, che il palco, che noi stessi”.
Ha inizio il concerto: pezzi di tubo che volano vanno a comporre un contrabbasso e un violoncello. La musica avanza tra Rossini, Bach, Beethoven, Pink Floyd, Rolling Stones e Luis Armstrong. Poi arriva lei: una ragazzina, principessa moderna, che sconvolge ogni armonia.

05 marzo alle 16 LINK | Auditorium Fausto Melotti Rovereto

Hai mai avuto un amico o un’amica speciale con cui condividere tutto, con cui stare ore e ore a giocare e a parlare di tutto e niente? Un amico con cui capirti in un istante, senza troppe parole, a cui affidare le tue paure e i tuoi sogni? E se ad un certo punto prendeste due strade diverse? Link è uno spettacolo di teatro e danza che vuole parlare di legami e degli inevitabili distacchi che fanno parte della vita di ciascuno di noi. Temi più che mai attuali per l’infanzia di oggi.
La distanza dall’altro, l’abbraccio, il contatto come bisogno, il restare chiusi per poi uscire e scoprire cosa c’è fuori, ritrovare sé stessi diventati ‘nuovi’. Ma ancora insieme.

12 marzo alle 16 PIERINO E IL LUPO – Teatro Sociale Trento

‹Un bel mattino di buon’ora, Pierino aprì la porta del giardino di casa ed uscì nel prato di fronte…› Così inizia la fiaba musicale più famosa al mondo che andrà in scena con la partecipazione straordinaria dei rispettivi sindaci delle città in cui si svolgeranno i concerti. I primi cittadini guideranno il pubblico di bambini alla scoperta dei vari strumenti dell’orchestra e al racconto della storia di Pierino di fronte a un lupo che, in realtà, così malvagio e cattivo non sembra.

 

19 marzo alle 16.00  MOZTRI! –  Auditorium Fausto Melotti Rovereto

Michele Eynard e Federica Molteni ci raccontano la storia di Tobia, un bambino di poche parole che ama stare solo e soprattutto che ama disegnare mostri. Ma Moztri! parla anche dei suoi genitori, Cinzia e Augusto, che si disperano per il fatto di avere un figlio così difficile. Tobia è un bambino che non riesce a concentrarsi, che fatica a prendersi delle responsabilità e che vive delle sue fantasie. Ma Tobia è anche un bambino ricco e pieno di risorse che, attraverso i suoi disegni, ci apre le porte del suo mondo interiore e ci mostra la meraviglia del suo immaginario.

Info pratiche: 

  • biglietto intero: 6 euro, ridotto (3-14 anni): 4 euro. Under 3 anni e oltre 3° figlio: omaggio. I posti non sono numerati. Il bambino sotto i 3 anni con biglietto omaggio non numerato va tenuto in braccio all’adulto.
  • Gli accompagnatori di diversamente abili avranno diritto ad un biglietto omaggio.
  • Per chi compie gli anni nella settimana precedente allo spettacolo (a partire dal lunedì) è previsto un biglietto omaggio.
  • Gli spettacoli non prevedono intervallo e l’ingresso in sala non sarà consentito a spettacolo iniziato.
  • Info: 0461 213834 | info@centrosantachiara.it
  • Dove: Centro Santa Chiara Via Santa Croce, 67

 

Teatro ragazzi a Pergine e Meano

La stagione 2022-23 del teatro ragazzi di Pergine

Domenica 27 novembre alle 16 IL GATTO E LA VOLPE (ASPETTANDO MANGIAFUOCO)
Alle ore 15.00 laboratorio gratuito in foyer a cura di La Casetta di Sabrina Mazzi

Tutti conosciamo i due personaggi del libro Pinocchio per tutto ciò che com- binano durante il racconto ma quale sarà la loro vera storia? Ci siamo im- maginati una panchina e un alberello bonsai dove i due, in attesa che arrivi Mangiafuoco a cui vendere Pinocchio, si raccontano e ricordano la loro vita passata e di come si siano ridotti in quello stato miserevole. Vorrebbero an- dare via ma non riescono, qualcosa li trattiene, perché capiscono che in quel luogo si sta svolgendo qualcosa di cruciale e, mano a mano che parlano, sco- prono che esiste qualcosa di più importante degli zecchini d’oro di Mangia- fuoco: sta nascendo una nuova amicizia.

 

Domenica 18 dicembr alle 16.00 PINOCCHIO
Alle ore 15.00 laboratorio gratuito in foyer a cura di La Casetta di Sabrina Mazzi

Raccontiamo oggi la storia di un bambino che nacque dal legno come burattino, Mastro Geppetto l’aveva forgiato
e Pinocchio l’aveva battezzato. A Pinocchio piaceva andare per il mondo senza chiedersi però se fosse quadro o tondo. C’era un grillo che gli dava consigli, proprio come il babbo fa con i suoi figli, ma Pinocchio non sempre l’ascoltava e in mezzo ai guai spesso si trovava…

Sabato 14 gennaio 2023 alle 16 OUVERTURE DES SAPONETTES. Un concerto per bolle di sapone
Alle ore 15.00 laboratorio gratuito in foyer a cura di H2O+ E.T.S.

Direttore senza orchestra, musicista senza strumenti, cantante senza fiato. Un concerto anomalo, per pensieri fragili, per pensieri leggeri, per pensieri silenziosi. Come bolle di sapone. Un eccentrico direttore d’orchestra vi porterà nel mondo fragile e rotondo del- le bolle di sapone, per un “concerto” dove l’imprevisto è sempre in agguato! Da strani strumenti nascono bolle giganti, bolle rimbalzine, bolle da pas- seggio, grappoli di bolle.

Domenica 29 gennaio 2023 alle 16 POLLICINO POP
Alle ore 15.00 laboratorio gratuito in foyer a cura di La Casetta di Sabrina Mazzi

«Essere la moglie di un orco non è facile. Non è mai contento, ha veramente un pessimo carattere e per di più è assolutamente insaziabile. Tutte le sere, tornando a casa, si lamenta per la cena, non ne ha mai abbastanza. E poi mi tocca pulire i suoi stivali (chissà dove andrà a cacciarsi per riempirli così di fango?), e quando alla fine brontolando se ne va a letto, russa come un battaglione di Ussari. Però, in fin dei conti, è un ottimo marito, non fosse per il fatto che è ghiotto di bambini. Insomma la nostra vita coniugale con- tinuava nel solito noioso tran tran, finché una sera si presentò alla porta quel piccoletto. Lui e i suoi sei fratelli ci hanno messo tutto a soqquadro…». Nuova tappa nell’approccio personale ai classici per l’infanzia, il Pollicino di Teatro Invito si muove sul filo delle emozioni: le paure suscitate dalla fia- ba (essere abbandonati, essere divorati…) vengono bilanciate da una mes- sinscena all’insegna dell’ironia, del gioco teatrale, della musicalità.

Domenica 12 marzo alle 16 L’AMORE DELLE TRE MELARANCE
Alle ore 15.00 laboratorio gratuito in foyer a cura di La Casetta di Sabrina Mazzi

– “Il principe è malato”
– “E cos’ha?”
– “Bene non si sa. Non riesce più a ridere”
– “Chiamate subito il dottore! Chiamate il dottore!”
Ma non serve il dottore per curare la sua malattia. Serve qualcosa che lo fac- cia essere di nuovo felice. Il rimedio non sono mele, né arance ma tre mela- rance che Zane, un maldestro quanto coraggioso servitore, sarà incaricato di trovare nel castello della temibile strega Pantalona. Sul suo cammino in- contrerà un venditore ambulante di frutta e verdura chiamato Pulcinella che dopo aver ben confuso il povero Zane con lazzi e schiamazzi, gli conse- gna tre oggetti magici per poter superare gli ostacoli che incontrerà prima di poter entrare nel castello. Se Zane riuscirà nella sua impresa è cosa che bene non si sa, ai posteri l’ardua sentenza toccherà.

SPECIALE DANZA 

Domenica 5 marzo alle 16 LO SCHIACCIANOCI
Alle ore 15.00 laboratorio gratuito in foyer a cura di H2O+ E.T.S

Lo Schiaccianoci apparentemente è il balletto meno drammatico della trilogia di Ciajkovskij, ma in realtà è un percorso di crescita, di scelte e di distacco dal mondo dell’infanzia. Le inquietudini della giovane Clara sono le inquietudini di bambini che si affacciano alla vita adulta, distaccandosi dal loro mondo fan- tastico, dalla protezione dei propri feticci. In questa versione curata da Raphael Bianco, liberamente ispirata all’omonimo balletto, La Fata Confetto sarà il per- sonaggio guida che conduce Clara e gli spettatori fra dolci e doni misteriosi, in una progressiva maturazione attraverso la scelta di sorprese non sempre felici ma utili, e dove i topi rappresentano l’anima nera, i fantasmi e le inquie- tudini di una giovane fanciulla ignara ancora di sé.

Info pratiche

L’accesso agli spettacoli e le relative modalità di fruizione saranno vincolati alle normative vigenti. Per le disposizioni aggiornate consultare il sito www.teatrodipergine.it. Si consiglia vivamente la prenotazione o l’acquisto anticipato dei biglietti attraverso questi canali: biglietteria@teatrodipergine.it | 0461 511332 | biglietteria.

La prevendita biglietti per i singoli spettacoli inizia dal 25 ottobre 2022. Tutti i biglietti e gli abbonamenti sono disponibili presso la biglietteria del teatro Comunale di Pergine Valsugana. Orario biglietteria: dal 20 settembre all’1 ottobre 2022 → dal martedì al venerdì dalle 16 alle 21 e il sabato dalle 10 alle 12.30; da martedì 4 ottobre 2022 → dal martedì al venerdì dalle 17 alle 20 e il sabato mattina dalle 10 alle 12.30. Inoltre, la biglietteria apre sempre a partire da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.

I biglietti della “Stagione Teatro di Pergine”, di “Fuoristagione”, “Musica” e “Teatro Ragazzi” sono disponibili anche presso il Teatro di Meano, il Teatro di Villazzano e a Trento presso il Teatro Portland

Dove: Teatro Comunale di Pergine in Piazza Garibaldi, 5/G – 38057 Pergine Valsugana (TN)

Info: tel. 0461 511332 | info@teatrodipergine.it www.teatrodipergine.it | www.ariateatro.it

La stagione 2022-23 al Teatro di Merano

Domenica 20 novembre alle 17– AUGUSTO FINESTRA Compagnia Enrico Lombardi / Quinta Parete

Un campetto da calcio. Una panchina. Augusto non l’hanno scelto, siede a guardare gli altri giocare. È solo, ma non è triste perché gli piac- ciono le fiabe e si diverte a re-interpretare tan- ti personaggi, quelli meno conosciuti: l’ombra di Peter Pan, il Leprotto Bisestile, le Sorellastre, la strega, il lupo e l’orco.
Augusto Finestra racconta di come i bambini, anche se “lasciati in panchina”, possono rea- gire affidandosi alla propria fantasia, imma- ginazione e bontà d’animo. Uno spettacolo
divertente e poetico dove una singola attrice dà corpo e voce al protagonista e ai personaggi che mano a mano gli faranno compagnia.

Domenica 11 dicembre alle 17 – FAMIGLIA DON CHISCIOTTE – Elementare Teatro

Don Chisciotte e Sancho Panza sono in viaggio da tanto. Un tempo infinito che ha fatto di- menticare loro il giorno della partenza. La loro quotidianità fatta di poco cibo, dormite sotto le stelle e lotte contro le visioni e i nemici del mondo, verrà interrotta dall’arrivo di un nuovo compagno di viaggio: una bambina dentro un cesto.
La nuova famiglia di Don Chisciotte dovrà com- battere contro il nemico più temibile per salvare Dulcinea e forse, ritrovare nuovamente la pace.

Domenica 5 febbraio alle 17 –  CHIUDI IL BECCO FLINT Racconti a caccia del tesoro

Lo spettacolo è ispirato al famoso libro per ragazzi “L’isola del tesoro” di Stevenson e rac- conta le avventure del giovane Jim che, dalla isolata locanda in Inghilterra dove vive e lavo- ra con la famiglia, si ritrova catapultato nell’in- credibile mondo dei pirati a caccia di un tesoro sepolto su un’isola disabitata dal famosissimo capitano Flint.
Naturalmente il viaggio per mare è inteso come luogo dove ci si gioca la partita della vita. Mare come metafora, luogo dove andare
per sperimentare la natura umana. Il viaggio come un’avven- tura dalla quale si torna necessariamente cresciuti. E forse il vero tesoro dell’isola è proprio questo: misurarsi con le proprie paure, i propri sogni, cominciare a riconoscere quel che è giusto e quel che è sbagliato.

Domenica 19 febbrai alle 17 –  PIRATESSE – Teatro delle Quisquilie

Si parla spesso di pirati, uomini rozzi e sgar- bati, con uncini, bende nere e gambe di legno, ma… Le piratesse?!? Saranno mai esistite? Eb- bene sì! Arabella Drummond, detta “il Terrore dei mari”, e Anne Bonney furono due piratesse molto conosciute. Da qui abbiamo preso spunto per creare la storia di due amiche, Arabella e Anna, che, giocando in soffitta, trovano una mappa del tesoro e, un po’ per magia e un po’ per fanta- sia, si ritrovano in mezzo al mare, su una nave che le porterà dritte sull’isola indicata dalla mappa. Dovranno però stare attente ai pericoli dell’isola e soprattutto dovranno vedersela con la più temibile piratessa di tutti i tempi, “Marina La Furia” (detta anche “La Furia Marina”!). Alla fine della loro avventura, questi due “pirati in gonnella” si renderanno conto che i tesori, quelli veri, non sono fatti né di oro né di argento, ma… ti vogliono bene, si possono abbraccia- re, e si devono custodire e coltivare nel tempo.

Domenica 5 marzo alle 17 –  FILL E FOLL RACCONTANO L’AMLETO – Compagnia TeatroE

Fill e Foll sono due simpatici e dispettosi follet- ti già protagonisti di diverse favole e racconti. I due questa volta si cimenteranno nell’ardua impresa di raccontare ai ragazzi e ai bambini le gesta del triste principe danese reso immor- tale da Shakespeare con uno stile scanzonato. Un classico affrontato attraverso l’animazione, il divertimento e l’energia degli attori con due folletti intenti a interpretare tutti i personaggi del testo del Bardo ai più piccoli.

SPECIALE DANZA

Domenica 22 gennaio alle 17 – LO SCHIACCIANOCI danza ragazzi
Compagnia Egribiancodanza

Lo Schiaccianoci di Ciaikovskij è un percorso di crescita, di scelte e di distacco dal mondo dell’infanzia. Le inquietudini della giovane Clara sono le inquietudini di bambini che si affacciano alla vita adulta, distaccandosi dal loro mondo fantastico, dalla protezione dei propri feticci.
In questa versione curata da Raphael Bianco, liberamente ispirata all’omonimo balletto, La Fata Confetto sarà il personaggio guida che conduce Clara e gli spettatori fra dolci e doni
mercoledì 7 dicembre 2022 | ore 20.45 di sorprese non sempre felici ma utili, e dove i topi rappresen-
Musica P.I. Ciaikovskij tano l’anima nera, i fantasmi e le inquietudini di una giovane fanciulla ignara ancora di sé.

BIGLIETTI
Ingresso singolo: 6 € intero / 5,50 € ridotto / 5€ Card Amici dei Teatri
Card 10 ingressi: 45 €
Card 8 ingressi: 37 € (la card permette l’ingresso di 2 persone alla volta)
Prezzo famiglie (3 componenti): 15€ | Ogni componente in più: 4€

La biglietteria sarà aperta per informazioni e per la vendita di tutti gli abbonamenti e biglietti: il 24 settembre con apertura pomeridiana dalle 17.00 alle 21, il 15 ottobre dalle 17.00 alle 21.00. Gli abbonamenti saranno disponibili fino al giorno stesso di inizio della rassegna oggetto dell’abbonamento. Tutti i biglietti e gli abbonamenti sono in vendita anche online dal sito del teatro, senza costi aggiuntivi. I biglietti dei singoli spettacoli sono in vendita anche presso il Teatro di Pergine, il Teatro di Villazzano e a Trento presso il Teatro Portland.

 

  • Dove: Teatro di Meano, Via delle Sugarine, 22 Meano di Trento

Per rimanere aggiornato ogni fine settimana su tutti gli eventi per bambini consulta la nostra agenda

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.