Latemar, la Montagna animata e la foresta dei draghi

uovo di drago rosso con bimbi

Lo abbiamo scoperto per caso nel nostro ultimo viaggio in Trentino e ce ne siamo innamorati: è Latemar, Montagna Animata, un parco tematico in quota sopra Predazzo, in Val di Fiemme. Si arriva in dieci minuti di telecabina (e si possono portare facilmente passeggini  – gratis – e biciclette – con supplemento -, cani ammessi) a Gardonè (1650 metri), e poi volendo, con la seggiovia a Passo Feudo, 2200 metri di altitudini. Cosa puoi fare a Latemar MontagnAnimata? Tre sentieri facili e adatti alle famiglie, l’Alpine Coaster Gardonè, picnic e tanti giochi. È un vero paradiso della fantasia, immerso nella natura: i bambini giocano, corrono, sognano e respirano aria di montagna. Con un pizzico di avventura nella foresta dei draghi.

 

Aperto tutti i giorni dal 18 giugno al 19 settembre 2022, orario continuato 8.30 – 17.45

I sentieri tematici della Montagna Animata

Come abbiamo detto per arrivare a Latemar devi prendere una telecabina. Dieci minuti e ti trovi in un altro mondo: un grande pratone verde e tre sentieri tematici. L’unicità di questo parco, che abbiamo apprezzato moltissimo, è che a seconda dell’età dei bambini, prima di iniziare il sentiero, ti danno un libro gioco adatto, in modo da rendere il percorso interessante e coinvolgente per i bambini dai 2 ai 14 anni, modulando, giochi, storie e indovinelli a secondo della loro età.

 

La Foresta dei draghi

Da dove partire per andare alla scoperta della Montagna Animata? Noi consigliamo la Foresta dei draghi e come aprire un libro fantasy e diventarne protagonisti. È un sentiero ad anello di un chilometro e mezzo, adatto a tutti, si può percorrere con i passeggini e con la sedia a rotelle, tutta la strada è di terreno battuto e in falsopiano. Il percorso dura 45 minuti, anche se noi ce la siamo presa comoda e ci abbiamo messo circa un’ora e un quarto.

Il sentiero, nato da un’idea di Sara Azzolini e dalla fantasia di Beatrice Calamari, che insieme a Marco Nones ha realizzato il primo sentiero di land art ad alta quota, è libero e non occorre prenotare.

Come dicevo prima si può avere anche un libro gioco il giocolibri “Le Avventure Cercadraghi” (al costo di 6 euro): Ais, Ardea, Goira, Kromos, Rametal, Rogos, Zoira saranno dei perfetti compagni di viaggio. Oppure c’è il giocolibro “Raya e il potere della luce” (nato dalla fantasia di Chiara Cecilia Santamaria- disponibile anche in inglese e in tedesco). Raya custodisce un potere vitale per tutte le creature. Sei curioso? Potrai giocare e divertirti a risolvere indovinelli, scoprire le tracce dei draghi ma… ti servirà intuito, buona memoria e fantasia per trovare la formula magica. Ma soprattutto, ricordati, il vero segreto è credere nella magia dei draghi.

bambina legge libro Le avventure sono ispirate al libro di Beatrice Calamari, i draghi di Latemar

I bambini giocano e camminano e camminare in montagna non è mai stato così bello. Anche perché alla fine del percorso i piccoli cercatori di draghi hanno anche un regalo in legno o un libricino sui draghi.

Il percorso è davvero adatto a tutti i bimbi, anche i più piccoli. Troveranno sulla strada denti di drago, gigantesche uova colorate, impronte magiche.

foresta dei draghi uovo

Dove si trova la foresta dei draghi?

Sei a 1650 m di altitudine, in montagna, a Gardonè: a 15 minuti da Predazzo, in Val di Fiemme, sulle Dolomiti del Trentino, Patrimonio Mondiale. Alzi gli occhi e hai difronte i meravigliosi campanili del Latemar.

 

Il sentiero del pastore distratto

bambino sentiero montagna

Come dicevamo, nella nostra visita alla Montagna Animata, abbiamo iniziato con il sentiero dei draghi, ed è stato un continuo: “Wow”. Però, devo dire che con due bambini di 8 anni ci è piaciuto di più il sentiero del pastore distratto, più interattivo, misterioso, intrigante per i bambini più grandi e i ragazzini. Si fa un passo in più verso la natura e i suoi segreti.

Anche in questo caso di  tratta di una passeggiata facile per bambini e famiglie, ma non è adatta ai passeggini. È un percorso ad anello, di un chilometro e mezzo, un po’ più impegnativo del primo. Anche per il sentiero del pastore distratto  vi consigliamo di acquistare uno dei due giocolibro: “La Banda della Foglia Secca” oltre a “Rufa e l’album del bosco”.

Se il sentiero della Foresta dei Draghi era tutto in piano o falso piano, qui si sale un po’ e il terreno è più selvaggio. Anche in questo caso, però, il sentiere non è difficile, la passeggiata dura un’ora e mezza circa e ci sono tante stazioni interattive dove fermarsi per scoprire alberi e piante delle montagne. Aguzzate la vista, perchè alcuni dettagli sono nascosti.

 

Il sentiero del Dos Capel

Più in quota, il terzo e ultimo percorso è: il Sentiero geologico del Dos Capèl. Questo è il sentiero più impegnativo dei tre, ma anche forse quello da veri esploratori. Un vero viaggio nel tempo, partendo dagli strati di roccia colorati, le conchiglie e le stelle marine fossili le tracce dell’eruzione di un vulcano preistorico.

A guidare bambini e genitori  lungo il sentiero ci sono 13 postazioni didattiche: osservi, giochi e impari la geologia con curiosità. Sarà un viaggio nel tempo e nello spazio alla scoperta delle origini dei Monti Pallidi con il giocolibro “Geotrail Dos Capèl, Mondo triassico”: con 100 punti da mettere a segno e un fantastico premio finale. I bambini durante la passeggiata scopriranno le rocce e i paesaggi strepitosi del Latemar!

I percorsi sono due in realtà, uno per tutti, anche per chi ha il passeggino, più corto e pianeggiante, l’altro con un’ultima parte più ripida per i visitatori più allenati. Gli accessi sono due: si può partire dai parcheggi della stazione sciistica di Pampeago o  da Predazzo dove si prendono gli impianti di risalita: la telecabina che porta in località Gardonè e poi la seggiovia fino al Rifugio Passo Feudo.

La passeggiata è un anello di 3.5 chilometri, con un dislivello di 268 metri, per completarla ci si impeiga dalle 2 ore e mezza alle tre ore. Attenzione il sentiero è soleggiato, ma super panoramico. Con i passeggini non si può fare, ma con zaini e marsupi non è particolarmente difficoltoso.

In estate il mercoledì c’è lo spettacolo itinerante di “le avventure di Gea sulla crosta terrestre”.

Anche questo sentiero è libero e non occorre prenotazione.

Alpine Coaster Gardonè

E nel parco della Montagna Animata le emozioni non sono finite. Per gli amanti come noi delle attrazioni adrenaliniche (ma tranquilli non fa paura) c’è l’alpine Coaster Gardonè.

Paraboliche, discese a tutta velocità e curve mozzafiato. Più di 900 metri di dossi, salti e un giro a 360° a bordo di slitte a due posti.

L’accesso è consentito a bambini con altezza minima di 105 cm.

I bambini di altezza da 105 cm a 135 cm o fino a 8 anni di età possono accedere con un accompagnatore maggiore di anni 18.

I ragazzi di altezza superiore a 135 cm o da 9 a 14 anni possono accedere con un accompagnatore maggiore di anni 14.

Una corsa costa 5,50 o per i bambini 4 euro, 5 corse adulti 20 euro e bambini 15 euro.

Gli spettacoli in anfiteatro

latemar montagna animata

Ogni domenica a Latemar Montagna animata c’è Nicholaus Drake, massimo esperto di dragologia. I suoi non sono i soliti spettacoli, dove si sta seduti a guardare, si tratta di  spettacoli itineranti lungo i sentieri in montagna.

Ecco il programma per l’estate 2022

 

Il parco giochi

E non è finita, c’è anche il parco giochi “Il Regno dei Draghi”, un grande  prato con altalene, scivoli, palette e secchielli nella sabbia, una cassetta di legno, un trenino, un tris gigante e un angolo morbido per fare una piccola nanna.

 

Il bagno con lo scivolo

E vi sveliamo un piccolo segreto: qui è tutto a misura di bambini e anche per andare in bagno non c’è una porta o delle scale, ma un lunghissimo scivolo. I bambini vorranno fare moltissime pipì.

Difr Academy: 3 missioni per tutta la famiglia

Oltre a seguire il libro gioco nella Foresta dei Draghi, noi abbiamo fatto anche la DIFR Academy, una caccia al tesoro a squadra.  Ovviamente l’obiettivo è salvare i draghi del Latemar attraverso 8 postazioni interattive con enigmi e sfide. Si impara anche l’alfabeto dei draghi.

Il kit con cui gioca tutta la squadra e contiene un gioco-libro, un chip, una mappa e le indicazioni per superare le prove, costa dieci euro.

Ogni volta che ci si avvicina al totem si attiva un effetto speciale: l’alberoparlante, il tronco con il codice da decifrare, il fumo nel bosco e…. non vogliamo svelarvi proprio tutto.

Le missioni cambiano a seconda del giorno della settimana: lunedì, giovedì e domenica c’è “Il Ponte Magico”, mentre martedì e sabato “Il Dono di Prakon”, mercoledì e venerdì “Leroistus”.

Noi abbiamo fatto il Il Dono di Prakon e ci è piaciuto molto.  Il Difr Academys si svolge nella zona della Foresta dei Draghi oltre ad alcuni punti sotto e sopra al rifugio.

Come arrivare alla foresta dei draghi e al Latemar MontagnaAnimata

Latemar Montagnanimata è in Val di Fiemme nella località Gardonè, da Predazzo (in Val di Fiemme, poco più di un’ora d’auto da Trento) si prende la cabinovia, che in dieci minuti circa, vi porta a Gardonè, a 1650 metri di altitudine

Da Pampeago, sopra il paese di Tesero, potete arrivare alla Montagna Animata  con la seggiovia Latemar. All’arrivo alla Malga Ganischgeralm si percorre un sentiero in salita fino al Passo Feudo, da dove si prende la seggiovia Gardonè/Passo Feudo che scende fino a Gardonè.

Oppure da Obereggen, in Val d’Ega con la seggiovia panoramica Oberholz fino alle malghe Zischgalm e Ganischgeralm. Anche se c’è un po’ da camminare, quindi forse meglio arrivare a Predazzo in auto e prendere la cabinovia.

 

Quanto costa La Montagna animata

latemar montagna animata

  • Per le famiglie ci sono molti sconti. Qui trovi tutte le combinazioni
  • Info: 0462 884400 | www.montagnanimata.it

 

Sia a Gardonè che a Passo Feudo trovate anche dei rifugi in cui fermarsi a mangiare.

 

Ai piedi del massiccio montuoso del Latemar si cammina, si respira aria pulita e si impara a conoscere tutti i segreti del bosco….come in una grande avventura magica.

Leggi anche Passeggiata con gli alpaca in Val di Fiemme e cosa fare in Val di Fiemme con i bambini

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*