Lago di Santa Colomba: oasi di relax!

bambina in riva al lago

In Val di Cembra c’è un piccolo lago poco conosciuto immerso nel bosco, secondo la leggenda sembra essere nato da una tempesta. Il lago di Santa Colomba a Civezzano si trova a quasi 1.000 metri di altitudine ed è facilmente raggiungibile in auto da Trento (circa 30 minuti). Ed è la meta perfetta per una giornata di relax all’aria aperta!

Il lago di Santa Colomba è parte integrante dell’Ecomuseo dell’Argentario, si trova a metà strada tra i comuni di Civezzano e Albano. Acque verdi circondate da un rigoglioso bosco che nelle giornate di sole si rispecchia nel lago.

Passeggiata al lago di Santa Colomba

Dopo aver parcheggiato la macchina imbocchiamo la passerella d’ingresso al lago subito dopo l’albergo Santa Colomba. È bastato qualche passo per immergersi nel bellissimo scenario del lago. Mentre ammiravamo il paesaggio le bimbe si sono accorte che a riva c’erano della grandi chiazze nere. Avvicinandoci ci siamo accorti che erano girini, in questo periodo sono davvero tanti!

bambina che cammina su sentiero in riva al lago

Decidiamo di percorrere il sentiero in senso antiorario e dopo un breve tratto di strada sterrata comincia una passerella in legno. Un breve tratto è anche nel bosco, molto suggestivo! Durante il percorso abbiamo incontrato un paio di cartelli che raccontano il territorio. Mia è rimasta molto affascinata dalla leggenda del lago.

Tra una sosta e l’altra, abbiamo impiegato poco più di mezz’ora a percorrere il giro del lago. Una camminata davvero semplice, alla portata di tutti. Terminata la passeggiata ci siamo rilassati sulla terrazza bordo lago a guardare le anatre e i pesci.

Da qui partono numerosi sentieri nel bosco, tra i più noti il sentiero dei Canopi e il sentiero del Biotobo Le Grave.

Lago di Santa Colomba con i bambini

Come raccontato prima, la passeggiata intorno al lago è molto facile e adatta anche ai bambini. Ma si sa, i piccoli sono sempre alla ricerca di un bel parco giochi! Mia e Clelia si sono subito accorte che nel bosco di fronte al lago c’era qualcosa.. ebbene si sotto ai grandi abeti si nasconde un grande parco con giochi in legno e una funicolare.

Purtroppo noi siamo arrivati subito dopo un acquazzone ed era tutto bagnato, ma abbiamo comunque fatto un giro di perlustrazione.

Inoltre questo lago è molto frequentato da pescatori, quindi se i vostri piccoli sono appassionati di pesca o volessero avvicinarsi a questo sport è il luogo giusto.

All’ingresso del lago, se giri verso sinistra e percorri qualche metro ti troverai davanti una grande area pic-nic con tavoli e panche in legno. Ma anche lungo le rive del lago ci sono altre postazioni o panchine.

La leggenda del lago di Santa Colomba a Civezzano

E come divevo all’inizio c’è una leggenda del lago di Santa Colomba . Si narra che lì dove ora c’è questo meraviglioso lago alpino, un tempo di fosse un villaggio , in cui vivevano famiglie molto povere. Un giorno un ragazzo che viveva in quel villaggio incontro uno gnomo che lavorava nelle miniere. Era un ragazzino molto bello, ma magrissimo e vestito di stracci.  Lo gnomo commosso per la sua magrezza e per i suoi abiti così rovinati,   gli rivelò dove trovare un filone d’argento, a patto però che una volta ricchi gli abitanti del villaggio condividessero la loro ricchezza coi bisognosi.

Ma  quando i paese arrivò l’argento i paesani  si rivelarono egoisti. Volevano tenere tutto per sè e volevano sempre più argento, dimenticando la promessa fatta allo gnomo dal ragazzo di essere “altruisti”.

Lo gnomo, infuriato, pronunciò un incantesimo e scatenò  una terribile tempesta e al posto del villaggio adesso si trova un lago. Morale della favola….se facciamo una promessa a uno gnomo, ci conviene mantenerla. Scherzi a parte,  il lago è così bello che sembra davvero nato da una bacchetta magica.

Come arrivare al lago di Santa Colomba a Civezzano

Noi siamo partiti da Trento e percorrendo la SS47 abbiamo raggiunto Civezzano, per proseguire poi sulla SP71 nei boschi di Sant’Agnese. Il lago di Santa Colomba si trova sulla destra, proprio di fronte alla passerella d’ingresso c’è un piccolo slargo sterrato dove posteggiare la macchina.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*