I Suoni delle Dolomiti 2021: musica e natura da fine agosto a settembre in Trentino

bambina concerto suoni delle dolomiti

Settembre di natura e musica sulle Dolomiti. Si è aperta la 26esima edizione de “I suoni delle Dolomiti 2021”.

Concerti con grandi  artisti o orchestre internazionali in meravigliosi anfiteatri naturali nei pascoli e nelle vallate del Trentino.

Il concerto inaugurale di Suoni delle Dolomiti 2021

Stamattina abbiamo preso la cabinovia Alpe Lusia Ronchi – Le Cune e siamo saliti con una facile passeggiata  di un’ora quasi tutta in piano fino a malga Canvere dove ci ha accolto la musica di Gidon Kremer con la sua orchestra Kremerata Baltica Arne Glorvigen.

Abbiamo steso i teli sul prato e in un teatro con i palchi di abeti, il soffitto di nuvole e la platea di erba abbiamo assistito a un’ora di musica senza confini, e per confini intendo confini intorno a noi e dentro di noi.

Il  concerto di inaugurazione di Suoni delle Dolomiti 2021, un omaggio ad Astor Piazzolla, intreccia, infatti, trame sullo spazio e sul tempo, capaci di appiattire le distanze geografiche fra il Mar Baltico e il Mar de la Plata e quelle che si contano sul passare degli anni: 100 dalla nascita di Astor Piazzola, 25 dalla nascita della Kremerata Baltica. 25 sono anche gli anni trascorsi dal primo omaggio musicale che il maestro Gidon Kremer dedicò a Piazzola, quale musicista ispiratore, colui che seppe rivoluzionare profondamente il tango argentino.

Ma é strana la sensazione che abbiamo provato, è come se la musica sul palco naturale di Malga Canvere trasmettesse energia a noi ed allo stesso tempo assorbisse energia dalle bianche Pale di San Martino, alle nostre spalle.

Un vero viaggio sensoriale tra musica e natura.

suoni delle dolomiti 2021

I “Suoni delle Dolomiti” è  adatto ai bambini?

Assolutamente sì, sul grande prato accanto a noi tante famiglie con bambini che a fine concerto (attenzione però a non lasciare nessun tipo di rifiuti) hanno organizzato un pic-nic.

Il sentiero che abbiamo fatto poi era super facile, c’erano anche alcune mamme con il passeggino da trekking.

Una antropologa del museo per bambini Muse, Elisabetta Flor, ha spiegato l’origine delle montagne che ci circondavano dalle Pale di San Martino nate 250 milioni di anni fa da una barriera corallina alla Catena del Lagorai di origine vulcanica.

Portare i bambini ad ascoltare musica in un anfiteatro naturale credo sia una grande occasione, e per emozionarsi non bisogna essere esperti.

E poi, educare i bambini alle emozioni fa parte dell’essere genitori.

Per noi è stata una giornata di emozioni.

Ovviamente non tutti i bimbi sono uguali: Enrico, cullato dalla musica, si è addormentato e al risveglio ha esclamato: ”Mamma ho fatto un sogno bellissimo, viaggiavo nell’universo di note”.

Giulia, invece, sempre in prima fila, ha guardato con attenzione ossessiva ogni movimento degli archetti sui violini.

Ognuno di noi ha vissuto il suo concerto, lo scrivevo all’inizio, abbiamo provato tutti una gran sensazione di libertà.

suoni delle dolomiti

Vivere le Dolomiti a settembre

I suoni delle Dolomiti sono un’occasione per scoprire la montagna a settembre, come ha sottolineato Chiara Bassetti, che insieme al maestro Mario Brunello coordina il Festival, che dura circa un mese, fino a quasi tutto settembre (termina il 24).

I concerti sono nelle varie valli del Trentino, la Val di Fassa ne ospita ben 4 con il concerto di Chiusura di Nicolò Fabi in Val Duron.

Il programma dei “Suoni delle Dolomiti 2021 ”

Trovi gli appuntamenti e l’intero programma del festival Suini delle Dolomiti 2021 sul sito Visit Trentino : ci sono autori da Daniele Silvestri e Nicolò Fabi a Paolo Fresi, attori come Neri Marcorè e gruppi e orchestre come Riot Jazz Brass Bando o il Quartetto Van Kuijk.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*