Escursione al Sass Pordoi, la terrazza delle Dolomiti con i bambini

famiglia seduta a un tavolino sulla terrazza delle dolomiti

Se non siete camminatori esperti o avete bambini piccoli che non amano camminare, una gita da fare assolutamente in Val di Fassa è quella al Rifugio Maria al Sass Pordoi. Unica avvertenza è situato sulla cima del Sass Pordoi ad una quota di 2950 metri. Per il resto potrete godere dello spettacolo delle dolomiti senza camminare. E potrete scattare bellissime foto ricordo.

Al Sass Pordoi da Canazei in funivia

funivia Sass Pordoi

Da Canazei noi siamo saliti verso il Passo Pordoi fino alla funivia che conduce al Sass Pordoi. Abbiamo lasciato l’auto nel grande parcheggio gratuito ai piedi dell’impianto. Attenzione però ad agosto può essere pieno, perciò non arrivate tardi. Anzi, se volete un consiglio cercate di salire sulla prima corsa della giornata, la funivia apre alle 9,00, così vi potrete godere la bellezza della terrazza delle dolomiti in silenzio e in semi solitudine. La funivia è a 15 minuti dal centro di Canazei, quindi facilissima da raggiungere.

In genere amiamo camminare e arrivare in vetta con lentezza, ma nel nostro soggiorno in Val di Fassa avevamo così tante mete da vedere che abbiamo deciso di ottimizzare i tempi e i bimbi per una volta sono stati contenti di non camminare per ore.

Grazie alla salita in funivia si evita un dislivello di ben 700 metri.

Escursione al Sass Pordoi, partendo dalla Viel del Pan

Al Sass Pordoi si può arrivare a piedi anche dal Rifugio Fredarola, lungo il sentiero 601 lungo la Viel del Pan. Noi abbiamo fatto quell’escursione (leggi  il nostro trekking con i bambini lungo la Viel Del Pan), senza la deviazione arrivando direttamente al lago di Fedaia, ma volendo, con bambini di 10-12 anni e partendo presto l’escursione completa, con l’anello fino al Sass Pordoi, è meravigliosa. Il tempo di percorrenza è di circa 7 ore.

 

Il rifugio Maria sul Sass Pordoi

croce sass pordoi

Ma torniamo alla nostra gita facile e in relax. In funivia siamo arrivati al Rifugio Maria e poi fino alla croce, dove i bambini come i primi alpinisti (quelli che però arrivavano in cima con fatica) hanno infilato il loro sasso e abbiamo ammirato le dolomiti a 360 gradi: Marmolada, Sassolungo, Catinaccio sembrano così vicini quasi da poterli idealmente toccare.

vista dal Sass Pordoi

Se è una giornata particolarmente tersa si vedono anche le alpi Svizzere e le alpi Austriache.

Se vi fermate e chiudete e riaprite gli occhi, per un attimo, vi sembra di stare sulla luna, tra rocce grigie che brillano ai riflessi di luce. E se pensate che questa montagna è emersa dal male milioni di anni fa, allora vi trema il cuore per la felicità.

Una breve passeggiata fino alla Forcella Podoi

Se volete camminare un pochino potete scendere fino alla Forcella Pordoi, una passeggiata di 20 minuti , mezz’ora in un paesaggio lunare, in estate colorato da fiori di montagna gialli e viola.

Un te caldo sulla terrazza delle Dolomiti

Ma se siete in una giornata di totale relax, come la nostra, portatevi un caffè o te bollente e uno snack veloce e fate una seconda veloce colazione sul tavolino di pietra con vista sulle Dolomiti.

Se avete bambini di 2-3 anni, bisogna stargli dietro, perché non c’è molto spazio per correre e giocare, però la gita è facile e veloce e se li portate nello zaino o nel marsupio gli regalerete una giornata di bellezza infinita.

L’escursione tra funivia e visita alla terrazza delle Dolomiti dura un’ora, un’ora e mezza, dopo avrete tutta la giornata per andare alla scoperta della Val di Fassa.

Sul sito della Val di Fassa c’è anche una web cam sul punto panoramico di Sass Pordoi per controllare meteo e sbirciare anche da casa questo piccolo angolo di paradiso.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

X